Salone del Mobile 2022. Milano, arriviamo! Aspettaci

Salone del Mobile 2022. Milano, arriviamo!

Tutti pronti per grandi novità

Dal 7 al 12 giugno andrà in scena la sessantesima edizione del Salone del Mobile, a Milano. Sess’antanni di innovazione, creatività, design. Oggi come allora, la voglia di far bene si unisce alla voglia di stupire. Siamo pronti a riempirci gli occhi di bellezza e non basterà una giornata per ammirare tutte le novità. Quest’anno in particolar modo, il salone diventa un luogo di incontro privilegiato.

Il Salone del Mobile compie 60 anni

Il 24 settembre 1961 è la data della prima edizione del Salone del Mobile, a Milano. Organizzato per la prima volta da un gruppo di mobilieri fortemente motivati a portare l’attenzione del pubblico sul design e la qualità dei mobili Italiani, oltre che a lanciarne l’esportazione, il Salone del Mobile rappresenta l’evento simbolo del nostro Made in Italy. Molto più di una fiera, l’esposizione ci mostra tutto ciò che può far bella e comoda la nostra casa, o il nostro locale. Innovazione, arte, cultura al servizio di soluzioni abitative intelligenti e belle.

Le novità di quest’anno

Come sempre, le novità sono tantissime e molto interessanti. Il Salone è un crocevia di stili, intreccio di tradizione e innovazione, cultura e bellezza. Rappresenta la piattaforma internazionale più apprezzata per la presentazione di nuovi prodotti e futuristiche tendenze. Quest’anno guarderemo da vicino l’evento FTK – Technology For the Kitchen . Palcoscenico privilegiato per le cucine di alta qualità, potremo osservare l’evoluzione tecnologica degli elettrodomestici da incasso. Scopriremo come rendere ancora più funzionale la tua cucina, sia essa privata o professionale.

Design with Nature

L’architetto Mario Cucinella ha sviluppato un progetto che ci parla di economia circolare. Partendo dall’idea che le materie prime utilizzate nelle costruzioni debbano essere naturali e sostenibili, si sta ripensando le aree urbane nell’ottica di riduzione dell’impatto ambientale. Il futuro dell’abitare diviene un ecosistema virtuoso capace di donare un nuovo equilibrio tra l’abitazione ed il mondo circostante. Design with Nature dimostra come sia possibile costruire in armonia e complicità con la natura, innescando processi di produzione sostenibili e percorsi ecologici virtuosi.

Progettare con le piante

Gionata Gatto, designer italiano dallo sguardo internazionale e interdisciplinare, presenterà Coloniae, una nuova collezione di oggetti che riproducono il rapporto tra essere umano e pianta. Arredi concepiti come habitat per una colonia verde e che ospitano specie vegetali diverse. Progettati per lasciare che le piante nel tempo prendano la loro strada, questi oggetti muteranno il loro aspetto man mano che la pianta si espanderà. Sarà sorprendente vedere come l’ambiente e gli oggetti d’arredo muteranno le loro forme grazie al sopravvento della vegetazione. Un esperimento tutto da fare.

Nuove sedute nel mondo outdoor

Tra le tante novità che il Salone del Mobile ci riserverà, un programma di eventi diffusi e distribuiti nei vari padiglioni. Uno dei più attesi è ”Take your Seat /Prendi posizione. Conviviality of the Chair / Solitudine e convivialità della sedia”. La sedia con il suo ruolo sociale e culturale sarà la protagonista assoluta di questa esposizione. Il popolo del Salone potrà scoprire alcuni dei pezzi storici e di maggior prestigio del Design Italiano. Accanto alle sedie tradizionali scopriremo anche quelle più innovative, moderne e tecnologicamente avanzate. Il lavoro degli artigiani mobilieri viene arricchito da tecnologie moderne di straordinaria comodità.

Gazebi, Pergole e Ombrelloni

Tra le curiosità dell’outdoor non vediamo l’ora di scoprire nuovi gazebi, pergole e ombrelloni realizzati con tecnologie moderne. Automatici, telescopici, con incasso a scomparsa, con molle a gas, con braccia retrattili. Sembra di parlare dei transformers, invece stiamo parlando delle nuove strutture per giardini. Sempre più belle, sempre più funzionali e tecnologicamente avanzate per farci vivere gli spazi esterni con estrema flessibilità. Ci proteggono dal sole, dall’acqua, dal vento ma quando vogliamo possono essere aperte totalmente per darci tutta la libertà di cui abbiamo bisogno.